Ashes 2019: il thrashing Dell’Inghilterra in Australia ricorda gli anni ‘ 90

Ashes 2019: il thrashing Dell'Inghilterra in Australia ricorda gli anni ' 90C’è un nightclub su Broad Street a Birmingham che suona canzoni di 30 anni fa in decorazione di 30 anni fa, mentre la gente in pastiche abbigliamento di 30 anni godono tutto con un’aria consapevole.

Lunedì sembrava che il riflesso avesse aperto un ramo pop-up a pochi chilometri lungo la strada a Edgbaston. Era tutto a posto: i giocatori australiani rampant, i migliori battitori inglesi che passavano meno tempo in piega rispetto a quelli australiani quando battevano, uno stadio mezzo vuoto il lunedì in alta estate, quando andavano al lavoro, invece improvvisamente sembrava l’opzione migliore.

Ci può essere qualcosa di confortante in queste articolazioni nostalgiche. Sai come vanno le melodie e sai come si balla. Sguazzare nel formaggio e nella commedia e nella premura deliberata di tutto questo.

Così è stato a volte con L’Inghilterra-inseguendo un fanful 398 per la vittoria, cercando di sopravvivere per 90 overs, barcollante invece a 97-7 come il pranzo era ancora essere digerito, stringendo la mano ai turisti deliziati con abbastanza tempo lasciato per un viaggio di un giorno da qualche altra parte nelle Midlands.

Benvenuti alle ceneri retro’. Lascia perdere le nuove narrazioni o le stelle che non nascono neanche nei vecchi tempi cattivi. Assaggia i vecchi colpi. Parodia il resto.

Inghilterra schiacciata nel primo test sulle ceneri-rapporto

TMS podcast: un’epica vittoria Aussie e una previsione McGrath 5-0

Highlights e reazione dalla prima prova

Smith batte come un incantesimo maligno lanciato sui suoi avversari.

Ashes schedule & squads

Ma non doveva andare cosi’. Questa era la serie che era troppo vicina. Questo era un match in cui L’Australia era 122-8 il primo giorno.

Questo era Edgbaston. Non si inizia questa serie a Cardiff, o da Lord. una foglia invece dal libro di cucina Australiano, un taglio direttamente dal Gabbatoir: attirare l’opposizione alla vostra fortezza, mandarli a fare i bagagli, passare il resto dell’estate inseguendoli a casa.

Highlights e reazione dalla prima provaPrima di questa settimana L’Inghilterra aveva ottenuto 11 vittorie consecutive in tutti i formati di questo terreno. L’Australia non vinceva qui in nessun formato da 18 anni. Nella loro ultima visita, la semifinale di Coppa del mondo, hanno perso per otto wickets. Nella precedente prova delle Ceneri qui sono stati martellati dallo stesso margine.

La fortezza e ‘ stata saccheggiata. Solo due volte prima L’Australia ha vinto un test delle ceneri da una posizione peggiore. Entrambi erano nel XIX secolo, quando le piazzole erano curate da erbivori.

L’inghilterra non si e ‘ mai avvicinata a salvare questa. Ci sono ragioni per cui hanno fatto solo uno dei loro ultimi 30 test, alcuni buoni, altri cattivi, e questi tutti puzzano.

Giorni disperati di retroguardia fanno pensare a Paul Collingwood a Cardiff, a Centurion e a Città del Capo. Un look flinty, un minimal backlift, un piacere perverso nell’evitare qualsiasi cosa attraente o attaccare a favore di noioso l’opposizione nella prossima settimana.

Pensi a Jimmy Anderson e Monty Panesar che si aggrappano per 11 volte alla morte nel primo Test di dieci anni fa, Graham cipolle e Graeme Swann che tengono Dale Steyn e Morne Morkel a bada a Newlands sei mesi dopo.

Ha un aspetto terribile! Roy e ‘ uscito in modo orribile.

Qui i backlifts erano espansivi e l’atteggiamento spensierato.

Con 78 sorpassi davanti a lui Jason Roy ballò lungo la pista per Nathan Lyon e cercò di lusingarlo fino a Solihull.

Joe Denly-povero, perso Joe Denly-ha deciso di rivedere un bat-pad cattura che ogni fielder Nel raggio di 30 metri aveva sentito.

Jos Buttler, in media 3,75 in Test cricket a Edgbaston con un punteggio di nove, tornando a Pat Cummins quando avrebbe dovuto andare avanti e vedere la parte superiore del suo tronco alato.

La cattiva notizia per L’Inghilterra – la cattiva notizia Una volta che le cattive notizie di questo giorno, e questa partita, sono state inghiottite – è che la squadra che ha vinto il primo Test della serie ha vinto le ceneri in quattro delle ultime cinque edizioni. L’eccezione, Brisbane nel 2010, è a malapena un’eccezione; L’Inghilterra ha dichiarato in quella partita il 517-1.

Il lato positivo è che nelle due più recenti occasioni L’Inghilterra ha perso il primo test delle Ceneri e ha vinto la serie, Lord nel 2005 e Trent Bridge nel 1981, si è rivelato essere la più grande serie di ceneri di tutti i tempi. Se il ritorno avverrà sarà un classico.

Sarà anche la sorpresa più notevole, e non solo perché la prossima prova è da Lord, dove nella precedente prova tra le due parti L’Inghilterra ha perso 405 corse.

Ci sono stati modelli che hanno definito questi cinque giorni a Edgbaston che possono definire i quattro test a venire.

L’Inghilterra è stata fatalmente indebolita dall’assenza di James Anderson, il più grande giocatore di bowling veloce della loro storia. Per giocare di nuovo in questa serie, dopo aver tirato su il suo primo incantesimo dopo aver creduto di essere in forma, dovrà superare un gioco di prima classe prima. Questo esclude il secondo Test e probabilmente molto di più.

Il suo probabile rimpiazzo, Jofra Archer, ha avuto una favolosa Coppa del mondo, ma deve ancora fare un Test. Chris Woakes bowled solo sette overs come L’Australia ha fatto fieno domenica sul suo terreno di casa, o un segnale inquietante che anche lui ha problemi di fitness o che il suo skipper non si fida di lui quando il bisogno è più grande.

L’Inghilterra perde le ustioni mentre L’Australia fa un primo passo

L'Inghilterra perde le ustioni mentre L'Australia fa un primo passoL’Australia è tutt’altro che perfetta. Nessuno dei loro apriscatole ha fatto prove in questo Test. Il loro numero tre raramente si e ‘ convinto.

Ma hanno il miglior battitore della sua generazione che scalava cime fresche. Hanno un out-spinner con 350 wickets di prova; L’Inghilterra ha un spinner che è attualmente un all-rounder nel senso peggiore possibile, in quanto la sua battuta è in una crisi quanto il suo bowling. Hanno un attacco di pace che è più veloce, più coerente e attualmente più veloce.

L’umorismo macabro faceva sempre parte dell’esperienza delle Ceneri retrò in Inghilterra. Così è stato che l’ultimo canto dalla Hollies Stand, mentre i fields australiani convergevano su Steve Smith mentre prendeva la fregatura che ha sigillato Questo martellante, ha detto: “vinceremo 4-1, vinceremo 4-1…”

Sono un bel numero per i tifosi inglesi a cui aggrapparsi nei prossimi giorni. Più pertinenti sono i nove wickets che la loro squadra ha perso per 86 corse in poco più di due ore di gioco il lunedì.

Una giornata breve, in quella che potrebbe diventare una lunga e lunga serie per la squadra di casa.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *